domenica 26 agosto 2012

Alla ricerca del tesoro...

Finalmente ho trovato ciò che cercavo: gli animaletti in corten!!! Sono dovuta andare fino in Carinzia per acquistarli, in un delizioso negozietto sulle rive del lago Woerthersee. Ora, con grande soddisfazione, fanno parte del mio giardino un'anatra, un riccio ed una chiocciola.


A presto,
Made with Love for...

domenica 12 agosto 2012

Crostata ai frutti di bosco

Crostata ai frutti di bosco...un classico sicuramente, ma in questa ricetta ho voluto proporvi le ricette migliori, tra tutte quelle da me provate, della pasta frolla e della crema pasticciera. Ovviamente questa è la base di una crostata alla frutta, poi, come ben saprete, potete divertirvi, sia con la frutta che con la decorazione.
Buon divertimento!!!
                         
Ingredienti
dose per 8 persone (torta di diametro 24 cm)

Pasta Frolla:

300 g di farina
3 uova (di cui 2 tuorli)
110 g di zucchero
150 g di burro
sale
legumi secchi

Crema pasticciera:
8 tuorli d'uovo
90 g di farina
1 l di latte
250 g di zucchero
baccello di vaniglia

scorza di limone


Guarnizione:
350 g di mirtilli, more e lamponi


Procedimento

Crema pasticciera


Raccogliete in una bastardella i tuorli e lo zucchero e montateli leggermente utilizzando una frusta (la migliore sarebbe una frusta a mano, ma io, che ho sempre poco tempo, uso lo sbattitore elettrico).

Incorporate al composto così ottenuto la farina ed un pizzico di sale, sempre lavorando con la frusta per evitare che si formino grumi.
Stemperate il tutto con un litro di latte che avrete riscaldato e aromatizzato con un  bacello di vaniglia (è sufficiente incidere per lungo il bacello di vaniglia e farlo riscaldare con il latte) e/o con la parte gialla della buccia di limone (la parte bianc risulterebbe amara). A voi la scelta se mettere vaniglia o buccia di limone o entrambi, a seconda dei gusti, io nella preparazione della crema pasticciera per crostate di frutta metto sempre anche la buccia del limone.
Fate scendere il latte a filo attraverso un colino per trattenere le scorie (io dopo aver fatto questa operazione ri-aggiungo il baccello di vaniglia cosicchè la crema acquisti più sapore).
Trasferite la crema nel pentolino dove prima avete riscaldato il latte, mettetela sul fuoco a calore moderato e fatela cuocere per alcuni minuti, mescolando sempre con una paletta, o meglio con una frusta (a mano) per raschiare il fondo ed evitare che la crema si attacchi.
Appena la crema si sarà addensata, spegnete il fuoco e utilizzate ancora la frusta per rendere omogeneo il tutto.
A questo punto, la crema va fatta raffreddare versandola in una ciotola immersa in un bagnomaria di acqua ghiacciata.
Cospargete la superficie con una spolverata di zucchero in modo che non si formi la pellicola sopra.
Una volta raffreddata è consigliabile rilavorare velocemente la crema con la frusta o con lo sbattitore.





Pasta frolla
Raccogliete la farina sulla spianatoia con un pizzico di sale, distribuitevi sopra il burro freddo a pezzetti e incominicate a mescolarlo alla farina con la punta delle dita.
Aggiungete lo zucchero e create una fontana al centro.
Unite l'uovo ed i tuorli, uno alla volta, e amalgamate gli ingredienti.
Lavorate velocemente la pasta, riponetela in un piatto fondo, coprite con pellicola e mettetela in frigorifero per un'ora.
Stendete la frolla sulla spianatoia leggermente infarinata, in modo da ottenere una sfoglia di 4-5 mm di spessore.
Foderate il fondo e le pareti di uno stampo di 24 cm di diametro con la pasta. Con un po' di pasta tenuta da parte fate un cordoncino e diponetelo lungo i bordi. 
Con i rebbi di una forchetta punzecchiate il fondo, poi ricopritelo con carta da forno e riempitelo di legumi secchi.
Cuocete in forno già caldo a 200°C per 20-25 minuti.
Questo tipo di cottura, con i legumi secchi, si chiama "cottura in bianco" perchè disponendo i legumi sulla base della crostata, si impedisce sia il naturale rigonfiamento durante la cottura, sia una doratura troppo marcata sul fondo.
Sfornate, lasciate intiepidire poi eliminate i legumi che potrete conservare in un barattolo per un'altra preparazione analoga.
Lavate ed asciugate la frutta, particolare attenzione deve essere data ai lamponi perchè non marciscano. Lavate i lamponi, anche all'interno, e diponeteli a pancia in su su un foglio di carta assorbente, in modo che perdano l'acqua al loro interno, che altrimenti provocherebbe la loro marcitura in poco tempo.
Distribuite la crema, leggermente sbattuta, sulla crostata, e disponetevi sopra la frutta preparata. Spolverizzate con un poco di zucchero a velo e con qualche fogliolina di menta.

Due consigli:
1. La crema pasticciera può essere resa più "leggera" incorporando al composto freddo 250 ml di panna fredda precedentemente montata a neve. Mescolando con delicatezza dal basso verso l'alto, otterrete una crema più leggera sia come sapore che come consistenza.
2. Immergete i frutti di bosco in una ciotolina con un albume leggeremente sbattuto, quindi passsateli in zucchero semolato o a velo. Otterrete un delizioso effetto "brina".







A presto, 
Made with Love for...