venerdì 28 dicembre 2012

Pie di frolla alla frutta

Oggi un dolce natalizio...molto goloso, adatto sia per un thè con le amiche, o per un invito a cena. Io l'ho preparato per lo scorso Capodanno ed è stato un successone… 


Ingredienti
dose per 8 persone (torta di diametro 18 cm)

340 g di farina

8 tuorli
170 g di burro
70 g di zucchero semolato
160 g di zucchero a velo
3 dl di latte
una mela Golden
100 g di fichi secchi
100 g di albicocche secche
100 g di datteri
4 amaretti
2 chiodi di garofano
1 baccello di vaniglia
burro per lo stampo
un pizzico di sale

Procedimento
Pasta Frolla

Impastate la farina con 140 g di zucchero a velo, 5 tuorli, un pizzico di sale e il burro morbido a pezzetti; fate una palla e riponetela per un'ora in frigo.

Crema alle spezie

Bollite il latte con le spezie; montate i tuorli rimasti e lo zucchero semolato, unite il latte filtrato e fate addensare la crema a fuoco medio. Tolta dal fuoco, unite la mela e la frutta secca tagliate a pezzetti.


A questo punto, togliete la frolla dal frigo, stendete 2/3 della stessa e foderate uno stampo di 18 cm di diametro e almeno 5 cm di altezza, imburrato; spolverizzatelo con gli amaretti ridotti in briciole e riempitelo con la crema. 
Stendete la pasta frolla rimasta, formate un disco leggermente più grande dello stampo, e con un tagliabiscotti a forma di stella incidete la parte centrale del disco. Rapidamente appoggiate il disco sulla torta (fate attenzione in quanto la crema sarà calda e tenderà a sciogliere la pasta frolla) e sigillate i bordi, decorandoli a piacere. 
Infornate a 180°per un'ora e 10 minuti. 
Fate raffreddare il pie prima di sformarlo altrimenti rischierà di rompersi.
Spolverizzate con zucchero a velo e servite.

A presto,
Made with Love for...

domenica 23 dicembre 2012

mercoledì 19 dicembre 2012

Christkindlmarkt

Si tratta di uno dei mercatini di Natale più famosi in Europa, frequentato da turisti e appassionati provenienti da numerosi Paesi, la città si veste a festa, ovunque si trovano alberi, decorazioni e luci di Natale, che rendono ancor più romantico l'affascinante centro storico. E' uno dei principali eventi che la città ospita nel corso dell'anno…di che città si tratta? Semplice… 




Direttamente per voi qualche meravigliosa idea dai Mercatini di Natale di Salisburgo!!! Si trova qualsiasi cosa, e soprattutto, ci sono moltissime e bellissime idee da copiare!!!




La città, situata in una posizione di singolare bellezza sul fiume Salzach, affluente dell'Inn, offre numerosi hotel o B&B dove poter trascorrere la notte e mangiare qualche piatto tipicamente austriaco.
La città vanta importanti edifici storici come il Duomo, la chiesa di St. Peter in stile romanico nel cui cimitero riposa la sorella di Mozart “Nannerl”, il convento benedettino di Nonnberg, la chiesa dei Francescani (Franziskanerkirche) con la navata centrale in stile romanico e la fortezza Hohensalzburg, costruita nel 1077 su una collina di 542 metri che domina tutta la città, ampliata nel periodo rinascimentale e comodamente raggiungibile con una funicolare.
La città è anche un grande centro di studio, ricca di istituzioni culturali e biblioteche. Notevole importanza riveste la musica che è strettamente legata al benessere della città grazie soprattutto al suo figlio più celebre, Wolfgang Amadeus Mozart, che rappresenta il richiamo principe del Festival di Salisburgo.





Per info:

A presto,
Made with Love for...

mercoledì 12 dicembre 2012

Gingerbread

Oggi: gingerbread ...


Ingredienti

360 g di zucchero di canna

100 g di zucchero semolato
1 bustina di zucchero vanillinato
360 g di burro
2-3 uova
25 g di latte intero

720 g di farina
10 g di lievito chimico
2 g di sale
spezie in polvere (cannella, zenzero, pepe, chiodi di garofano, anice stellato, ecc.)

Per decorare:
glassa, coloranti alimentari, cioccolato fondente, cioccolato bianco, perline argentate, perline di zucchero rosa, etc.

Mescolate i tre tipi di zucchero ed unite il burro, la cannella, lo zenzero (potete variare a vostro piacimento le quantità delle spezie) ed il sale. 
Unite poi le uova, il latte e, infine, la farina setacciata insieme al lievito (Io preparo tutto con il robot da cucina). Formate una palla e lasciate riposare in frigorifero per almeno un'ora circa. 
Stendete poi la pasta mantenendo uno spessore di 0,5 cm e tagliate i biscotti con le formine per biscotti che preferite (sono famosissimi gli omini di Pan di Zenzero oppure le casette da decorare). 
Infornate a 170° (forno preriscaldato) per circa 20 minuti, quindi fate raffreddare e poi passate alla decorazione. Quest'ultima potrà essere realizzata con Pasta di Zucchero-Sugarpaste, con glasse o con cioccolato. Di seguito trovate alcuni esempi: armatevi di pazienza, siringa per dolci e pinzette!!!


Se volete creare gli omini di Pan di Zenzero, in vendita trovate gli appositi stampi in silicone: facilissimi da utilizzare ed il risultato è perfetto!!!Sono ottimi anche per realizzare i biscotti da appendere sul vostro albero di Natale.

A presto,

Made with Love for ...

sabato 8 dicembre 2012

Il Natale si avvicina...


A volte basta davvero poco per creare il Natale…una catasta di legna, due piccoli abeti, una lanterna, una renna, un nastro rosso ed una spolverata di neve ed è subito Natale (mi rendo conto che farlo in città sarebbe piuttosto complicato…ma qui, a San Candido sembra tutto più semplice!).



Sarà perché sono ricordi di infanzia ormai indelebili, o perché l’Alto Adige mi è sempre piaciuto, ma ogni volta che passo da queste parti mi sembra di entrare in una favola…

A presto,
Made with love for...

sabato 1 dicembre 2012

Corona dell'Avvento

Occorrente

Rami di pino
Bacche rosse
Rami di agrifoglio
Muschio
4 mele rosse
4 candele rosse
spugna per fiori
ciotola 

La sera prima, mettete a bagno la spugna per fiori freschi.  Sagomate la spugna cercando di riempire il più possibile la ciotola-portavaso, successivamente tagliate i rami di pino ed infilzateli a raggiera nella spugna. Inserite, tra un ramo di pino ed un altro, i rami con le bacche rosse (ad esempio, sono molto belle, oltre a quelle dell’agrifoglio, quelle della Nandina), ed infine infilzate i rami di agrifoglio nella parte centrale della corona. Al centro posizionate il muschio, in modo da ricoprire tutti i buchi lasciati dai rami. Prendete le mele e, con il leva torsolo, praticate un foro centrale, all’interno del quale, con una lieve pressione (altrimenti le mele si spezzano) inserirete le candele rosse. A questo punto, inserite uno stuzzicadenti nelle mele ed infilzatele nella spugna facendo in modo che siano ben salde. Ora manca solo il fiocco: io ho usato un nastro scozzese con un filo dorato, sul quale ho incollato con la colla a caldo una stellina in stoffa dorata  e due stecche di cannella. Se vi fa piacere potrete spruzzare la composizione con  uno spray brillantinato oppure lasciare tutto al naturale. Accendete le candele e il Natale sarà più vicino!!!

 A presto,

Made with love for…