Pagine

mercoledì 20 novembre 2013

Mele caramellate

immagine via web

Ingredienti
4-5 mele rosse di piccole dimensioni (Royal Gala)
400 gr di zucchero
50 gr di miele
120 gr di acqua
mezza bustina di vanillina
una stecca di cannella

Lavate ed asciugate bene le mele, togliete il picciolo, ed infilzatele con un bastoncino di legno per spiedini (o per gelato o per lecca-lecca). In un pentolino stretto e dal fondo spesso, versate acqua, zucchero, vanillina e miele, facendo sciogliere bene il tutto. Quando la temperatura arriva a 100°C (verificate con il termometro per dolci), aggiungete la cannella, e continuate mescolando fino a raggiungere la temperatura di 150°C. A questo punto, togliete il pentolino dal fuoco e immergete una mela alla volta, in modo da coprirla uniformemente con un sottilissimo strato di caramello (non immergetele mai una seconda volta, altrimenti lo strato di caramello diventa troppo spesso). Sgocciolate le mele sopra il pentolino e adagiatele su una teglia ricoperta di carta da forno. Procedete anche con le restanti mele e servite appena le mele si saranno raffreddate.

A presto,
Made with Love for...

giovedì 14 novembre 2013

Colori d'Autunno

Quest'anno ho deciso di realizzare una nuova corona vicino alla porta di ingresso: volevo qualcosa che fosse autunnale ma che richiamasse un po' in anticipo l'aria natalizia.




Occorrente

una base circolare di vimini o di vite canadese per la corona
castagne, nocciole, pigne, stecche di cannella, mele piccole, fiori secchi, foglie
nastri di stoffa e di raso e un filo metallico (fil di ferro sottile) dorato

Incastrate ed incollate con la colla a caldo, facendo attenzione a non scottarvi e seguendo la vostra ispirazione, mele, pigne, nocciole, cannella, fiori secchi, etc. lasciando un piccolo spazio per il fiocco che realizzerete a parte sovrapponendo ed unendo tra loro fiocchi di diversi materiali e dimensioni. Incollato il fiocco, prendete il fil di ferro dorato e avvolgetelo in modo morbido attorno alla corona: è più bello vederlo sporgente, piuttosto che perfettamente aderente alla superficie.
Semplice e veloce (tempo di realizzazione 1 h e 30 minuti circa, costo meno di 10 euro).

A presto,
Made with Love for...

domenica 3 novembre 2013

Una domenica d'Autunno a Parigi


Adoro Parigi. Appena mi è possibile scappo e raggiungo la Ville Lumiere. E c’è una tappa che ogni turista goloso non può mancare: la maison "Chez Angelina"”, al 226 di Rue de Rivoli, nei pressi del Louvre. 

Armatevi di pazienza, ogni giorno e ad ogni ora, si deve fare la fila per entrare, poiché “Chez Angelina” non è solo una pasticceria o un Salon de Thé, è qualcosa di più: rappresenta “L’Art de Vivre” francese. 
Nel locale, luogo di ritrovo da oltre un secolo dell’aristocrazia parigina, si sono seduti ai tavoli personaggi del calibro di Proust e di Coco Chanel.
Il signor Antoine Rumpelmayer fondò “Chez Angelina” nel 1903, e chiamò la Maison così, in onore di sua figlia. L’interno, con numerosi affreschi e specchiature, in stile liberty è stato progettato dall’architetto Edouard-Jean Niermans, e dona al locale un’aria elegante e raffinata.
Nonostante ciò, non è economicamente impossibile sedersi a bere un Thè e degustare un Pain au Chocolat (complessivamente 12 euro circa). Il servizio che viene offerto è impeccabile, l’unico svantaggio è la confusione della folla di turisti che, a volte, disturba il fascino del locale. Ma se avete fretta potete anche entrare nel negozio ed acquistare i dolci confezionati dalla Maison: i punti forti della Maison sono il cioccolato, quello vero, e il Mont-Blanc, una meringa con crema di marroni.


Esistono ormai numerose filiali della Maison, ma credo che nessuna riuscirà ad eguagliare l’atmosfera di Rue de Rivoli.
A presto,

Made with Love for…